venerdì 13 novembre 2009

AUTOLESIONISMO come smettere di farsi del male

Carissime Amiche, ho comprato da poco questo libro di autoaiuto. L'ho trovato davvero fantastico, e ho pensato che sicuramente se soffrite di questa patologia potrebbe essere di aiuto anche a voi, come lo è stato per me. Ultimamente non sono stata molto bene, gli stati di ansia, paura e angoscia si sono fatti sentire ancora, e purtroppo sono inciampata in un episodio autolesionistico. L'ho detto ai miei genitori che mi hanno aiutata e ascoltata, senza giudicarmi, per fortuna, perchè era proprio quello che temevo!
Adesso sto meglio, anche se so che l'autolesionismo è una dipendenza, e che magari, un giorno se starò male, potrei ricascarci... ma è meglio sapere che si può contare su qualcuno, quindi, non sono preoccupata, non ho paura di essere "scoperta", non devo nascondere le ferite. Adesso so su chi posso contare veramente.
Il libro che vi sto consigliando mi è stato utile anche per questo... mi ha aiutata ad aprirmi agli altri (che è una cosa molto importante se si vogliono fare passi avanti). Vi lascio qualche informazione in più:


(Di Laurence Claes e Walter Vandereycken; Baldini Castoldi Dalai editore)

"Cosa succede quando oltrepassi la linea di confine, quella linea sottile che altri istintivamente rispettano?
Cosa accade quando vedi soltanto in bianco e nero?
Cosa quando il grigio diventa indefinito, si indurisce senza pietà?
Cosa quando vivi sul filo del rasoio e allora piangi, da solo, o il mondo piange con te?

Quanto deve essere tortuoso il tuo pensiero,
quanto devi essere solo e disperato
perchè sconfiggi il dolore col dolore?"

Majan