giovedì 8 dicembre 2011

la storia di Annabel Norris: vittima di bullismo e anoressia

Care Amiche, ho trovato nel web la storia di questa adolescente inglese di nome Annabel Norris che in seguito a continui episodi di bullismo arrivò a pesare 31 chili andando quasi incontro alla morte per anoressia mentale. I suoi problemi cominciarono all'età di tredici anni perchè dei ragazzi della sua scuola la perseguitavano per il suo colore di capelli (ginger bitch -puttana dai capelli rossi-), perseguitandola anche con e-mail per deriderla anche a distanza (cyberbullismo). La cosa che più mi ha colpita è che la povera Annabel diventò ossessionata dal suo aspetto fisico proprio in una età così delicata, e le conseguenze sono state drammatiche: Annabel cominciò a tingersi i capelli ogni settimana di un colore diverso dal suo e a dimagrire irrimediabilmente, arrivando allo sfinimento con più di 3000 addominali alla volta e assumendo 50 calorie al giorno.
Ben presto Annabel fu ricoverata in ospedale e riprese un peso nella norma ma una volta tornata a scuola le forme di bullismo furono più terribili che mai, tanto che la ragazza ricadde nell'anoressia. Dopo otto mesi si ritrovò in ospedale in fin di vita, alimentata solo dalle flebo. Ha dovuto affrontare una lunga psicoterapia per uscire dall'anoressia e oggi fortunatamente la sua autostima e la sua concezione di sè stessa sono ben diverse da quelle che aveva introiettato nell'adolescenza a causa delle continue vessazioni:

"La mia esperienza così vicina alla morte mi ha fatto realizzare quanto veramente volessi vivere. Ha cambiato la mia prospettiva sulla vita."

Ora Annabel per fortuna sta bene ed è diventata una parrucchiera ed è contenta di sè stessa e dei suoi capelli rossi.
Purtroppo ci sono tante vittime del bullismo e non tutti ne escono vittoriosi, anzi moltissimi adolescenti sono arrivati anche a togliersi la vita... il bullismo può sembrare una banalità ma è un problema molto serio che porta serie conseguenze, come in questo caso.
Se ne siete vittime parlatene con qualcuno e ricordate che non è un problema che dipende da voi o dal vostro aspetto fisico. Chiedete aiuto.

Nessun commento: